PHONE +41 (0) 91 976 1719 / +41 (0) 79 937 8061

Vivere in affitto a Lugano: Itinerario turistico

a cura del Residence "La Residenza", appartamenti in affitto, come a casa

Itinerario guidato per visitare la citta' di Lugano

Avvantaggiandoti dell’appartamento in affitto presso il nostro residence, scopri il fascino di questa incantevole cittadina svizzera adagiata sulle rive del lago, percorrendo insieme a noi le sue strade, i suoi vicoli, le sue piazze. Scopri con noi i suoi angoli più suggestivi, i suoi parchi, le sue chiese, le sue antiche case, i suoi eleganti negozi.

 

Esterno del Residence

 

Un po’ di storia

L'impianto urbanistico della città ricalca quello del borgo medievale. Nel medioevo, Piazza Grande (ora Piazza della Riforma), era il luogo preferito per riunirsi (e lo è ancor oggi), luogo di lavoro e di traffici commerciali. Sulla Riva della Legna e sulla riva del Grano (attualmente piazza Rezzonico) avvenivano quasi tutti gli scambi commerciali, che solo verso la fine dell'800 si sono spostati in prossimità della ferrovia.

 

Lugano era una cittadina molto vivace già nel '500, come testimonia la Fiera Grossa, che vi si teneva ogni anno e che sin dai primi anni del 1500 assunse una fama di livello Europeo. Dal 1500 sino ai primi anni del 1900 erano chiaramente individuabili le 4 principali contrade che convergevano tutte verso Piazza della Riforma. A nord troviamo la contrada Cioccaro, che arriva sino ai piedi della collina, a ovest c'è la contrada Nassa, che arriva sino alla chiesa di Santa Maria degli Angioli, a est troviamo la contrada Verla, che arriva sino alla chiesa di Sant’Antonio ed infine la contrada Canova, che arriva fino a piazza Castello, dove in passato sorgeva il castello visconteo, ormai abbattuto, ubicato ove oggi si trova un’elegante piazza, con giardini e case d’abitazione..

L'antico borgo era circondato da una cinta muraria provvista di sette porte.

 

Nel 1874 venne costruita la ferrovia, con la relativa stazione. Ciò ha consentito di spostare il cuore del commercio dal lago alla collina, che venne collegata al piano con una funicolare. La funicolare costituisce ancora un mezzo di trasporto vitale per gli spostamenti in città.

 

Varie scuole architettoniche hanno contribuito a trasformare la città in ciò che è oggi: una capitale dell'architettura moderna e contemporanea, non solo per edifici pubblici e funzionali, ma anche per case d’abitazione e appartamenti. All'interno del polmone verde di Lugano, il parco Ciani, troviamo la biblioteca Cantonale (1940) dell'architetto Tami, il caposcuola dell'architettura Ticinese moderna. Sono molti gli architetti che hanno contribuito a rendere la città come la vediamo oggi: Mario Botta è il più noto; troviamo quindi Aurelio Galfetti, Livio Bacchini, Tita Carloni, Peppo Brivio, Luigi Snozzi e tanti altri.

 

Cosa vedere

Il centro è relativamente piccolo e quindi consigliamo senz'altro di visitarlo a piedi, anche se la città non è priva di una rete di trasporti pubblici di ottimo livello, quali bus, funicolari e traghetti.

 

Il Lungolago

Il lungolago di Lugano

 

Cominciamo questa visita guidata alle bellezze cittadine partendo dal lungolago. Esso è una forte attrattiva turistica per via del contesto in cui è inserito e delle sculture moderne che troviamo sul tragitto. Il lungolago si snoda per circa 2 km lungo l'ampio golfo di Lugano, da Paradiso sino al Lido. Se lo percorriamo al tramonto potremo godere di una vista indimenticabile sul lago e sulla baia. Incamminandoci da Paradiso, alla base del monte San Salvatore – in direzione quindi degli appartamenti in affitto del nostro residence – troviamo grandi giardini pubblici proprio in riva al lago. Su questo percorso spicca uno dei maggiori e antichi alberghi di Lugano, il maestoso Grand Hotel Splendide Royal, mentre poco dopo fa bella mostra di sé la graziosa ed armonica facciata di Villa Malpensata, dove ha sede il museo d'arte moderna di Lugano. In questo museo si tengono mostre temporanee di livello internazionale ed esso è una meta che gli appassionati di arte moderna non possono perdere.

 

Più avanti la passeggiata si allarga e si inoltra nel Giardino Belvedere. Al termine del Giardino Belvedere potremo osservare la bella facciata della chiesa di Santa Maria degli Angioli, al cui interno verremo stupiti dagli splendidi affreschi cinquecenteschi di Bernardino Luini. Proseguendo raggiungiamo l'imbarcadero Centrale e l'imbarcadero Giardino, da dove partono i battelli. Di fronte alla passeggiata troviamo anche il nuovo Casinò. A questo punto ci troviamo all’ingresso del parco di Villa Ciani e nei pressi del monumento a Guglielmo Tell, scolpito dallo scultore Ticinese Vincenzo Vela nel 1852.

 

In estate possiamo noleggiare motoscafi o imbarcazioni a pedali.

 

Il parco Ciani

Parco Ciani - Lugano

 

Dal lungolago possiamo accedere al grande parco Ciani (parco Civico). Parco Ciani è un grande polmone verde di 60.000 mq con aiuole, alberi secolari, essenze di ogni genere, ed è una delle mete privilegiate del passeggio cittadino. All'interno del parco Ciani troviamo il Museo delle Belle Arti, la Biblioteca Cantonale, il Museo di storia naturale e diverse scuole.

 

Lasciando il parco Ciani in corrispondenza del Liceo Cantonale ci troveremo sul ponte del fiume Cassarate, oltrepassando il quale, il bel viale Castagnola, alberato e ombreggiato, ci condurrà al vostro appartamento in affitto presso il residence La Residenza.

 

Piazza della Riforma

Piazza della Riforma, la Piazza di Lugano

 

Piazza della Riforma è semplicemente "La Piazza", punto d'incontro tra il cuore della città e la passeggiata sul lago.